La specialità si rivolge a tutte le patologie acute e croniche, infiammatorie e degenerative del sistema vascolare. Corrispondono poi varie branche quali la Chirurgia vascolare e l’angiologia, la Flebologia indirizzata alla patologia dei vasi venosi e la Linfologia a quelli linfatici.

La chirurgia e l’angiologia hanno come compito la diagnosi ed il trattamento di tutte le patologie prevalentemente localizzate ai vasi arteriosi di tutti i distretti: restringimenti del vaso (stenosi) per deposizione di materiale ateromasico al suo interno con ostacolo al flusso del sangue o dilatazioni abnormi del vaso (aneurismi).  Si differenziano per le metodiche di trattamento: mentre l’iter clinico diagnostico iniziale è sovrapponibile per ambedue la scelta terapeutica si discosta. Le procedure chirurgiche sono sempre meno invasive grazie la comparsa di tecniche particolari endovascolari (endoprotesi, stent) mentre quelle angiologiche poggiano su trattamenti farmacologici.